La vita in DANONE

Danone ha creato il Welfare, un piano di attività mirate con il fine di sostenere e accrescere sempre più il benessere delle proprie persone, ascoltando le diverse esigenze di ciascuno e favorendo il corretto equilibrio tra lavoro e vita privata.

Si tratta di uno strumento realizzato con la collaborazione delle parti sociali, molto apprezzato sia per i tipi di servizi offerti sia per la facilità di fruizione.

Tramite un piano Welfare che si è andato arricchendo di anno in anno, Danone Company mette a disposizione delle persone numerosi servizi relativi a: previdenza e assistenza, salute e sicurezza, istruzione, mobilità, cultura e tempo libero, Smart Working, ed acquisti.

Fondazione Onda (Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere) ha assegnato per la prima volta il riconoscimento Health Friendly Company e Danone è tra le prime 21 aziende ad averlo ricevuto. Il nuovo Bollino HFC certifica l’impegno nella tutela della salute e del benessere delle persone che lavorano in azienda. Questo nuovo progetto di Onda offre un riconoscimento biennale alle realtà che hanno dimostrato di avere a cuore il benessere psichico e fisico delle donne, manifestando la volontà di affiancarle nel processo di informazione e sensibilizzazione in merito a salute della donna, prevenzione primaria e salute mentale.

Dal 2013 Mellin e dal 2017 Nutricia, fanno parte della classifica Best Workplaces promossa da Great Place to Work Institute che riconosce i migliori ambienti di lavoro per pratiche innovative e di sostenibilità sociale.

 

Dal 2017 Mellin, e dal 2018 Danone sono aziende certificate Great Place to Work e Best Workplaces per le donne mentre dal 2018 Nutricia è un'azienda certificata Great Place to Work Best Workplaces per l'Innovazione e i Millennials.

 

Nel 2020 la certificazione di Great Place to Work è stata conferita a Danone Nutricia spa Società Benefit che è entrata nella classifica Best Workplaces scalando ben 11 posizioni arrivando al numero 9, inoltre è stata assegnata all’azienda la menzione speciale, “Premio Resilienza 2020” che sottolinea l’eccellenza delle iniziative a supporto del personale nel periodo della pandemia.

 

Il nostro impegno costante nella promozione del benessere delle persone negli ambienti di lavoro ci ha portato a ottenere la certificazione Great Place To Work anche nel 2021.

Nella ricerca condotta da Universum, azienda specialista più riconosciuta al mondo nel campo dell’Employer Branding, Danone si classifica al secondo posto per supporto nell’uguaglianza di genere, diversità ed inclusione. A votarci sono stati 36.000 studenti provenienti da 48 atenei del territorio nazionale, riconoscendoci come una delle aziende che supporta maggiormente l’uguaglianza di genere e che più si impegna nei confronti della diversità e dell’inclusione.

Garantire un ambiente di lavoro sicuro e una salute migliore per tutti i Danoners è una priorità e un impegno quotidiano per la nostra azienda. E a tutti coloro che lavorano da noi è richiesto di contribuire personalmente alla cultura della sicurezza in tutti i nostri siti, in tutto il mondo.

Dal 2004, abbiamo sviluppato un programma mondiale chiamato WISE (Work in a Safe Environment), con l’intento concreto di ridurre significativamente il numero e la gravità degli infortuni sul lavoro. Grazie a questo programma, chi lavora in Danone Company è in grado di gestire la propria sicurezza e quella dei colleghi.

Nel 2015, abbiamo potenziato questo programma, ribattezzandolo Wise², con obiettivi ancora più ambiziosi che riguardano non solo la sicurezza ma anche il benessere di ciascuno, oltre al costante e ambizioso obiettivo di ridurre a zero gli infortuni sul lavoro entro il 2020.

Smart Working per noi significa lavorare per obiettivi, senza vincoli orari o di spazio, in maniera responsabile, autonoma e flessibile, secondo modalità che aiutino a conciliare i tempi di vita e di lavoro, migliorando la produttività e la focalizzazione sui risultati.

A partire da un rapporto basato su una piena fiducia tra responsabile e collaboratore, promuoviamo questa nuova modalità di lavoro che supporta la flessibilità delle nostre persone.